INCHIESTEAll Posts

Soluzioni di Automazione e Controllo nel Settore Oil & Gas: Il Crescente Fabbisogno Energetico Darà Slancio al Mercato Europeo

l434_b

Londra – Si prevede che il mercato delle soluzioni di automazione e controllo nel settore oil & gas europeo assisterà ad una crescita moderata nei prossimi 3-4 anni. Inoltre, si prevede che la domanda di petrolio e gas aumenterà gli investimenti nei segmenti oil & gas upstream e mid-stream che, a loro volta, avranno l’effetto di aumentare la domanda di soluzioni di automazione e controllo.

Una nuova analisi di Frost & Sullivan, intitolata “Automation and Control Solutions Market in the European Oil & Gas Industries”, rileva che il mercato ha prodotto entrate per 1556,6 milioni di dollari nel 2011 e stima che questa cifra raggiungerà quota 1904,1 milioni nel 2016.

“Considerato il panorama geopolitico estremamente volatile in Medio Oriente e Nord Africa, ci attendiamo che il settore oil & gas europeo assista a maggiori investimenti nei progetti greenfield nel periodo di previsione,” osserva Karthik Sundaram, Senior Research Analyst di Frost & Sullivan. “Sebbene le riserve europee di petrolio e gas naturale siano limitate al bacino del Mare del Nord, è previsto che nuove esplorazioni a monte e investimenti nei siti on-shore riusciranno a soddisfare il crescente fabbisogno energetico. Tali tendenze offriranno un potenziale di crescita significativo alle soluzioni di automazione e controllo.”

Altro fattore chiave a guidare la crescita del mercato sarà la necessità di utilizzare meglio le risorse e ridurre i tempi di inattività. Dato che l’Europa ha fonti limitate di petrolio greggio e gas naturale, gli utenti finali dovranno investire in soluzioni di automazione e controllo avanzate che possano massimizzare la resa del processo e limitare gli scarti.

Inoltre, i gravi incidenti nelle piattaforme oil & gas come ad esempio lo sversamento di Deepwater Horizon ed il disastro nel Golfo del Messico hanno evidenziato il bisogno di sicurezza dei processi nelle grandi piattaforme. Tali incidenti stanno influenzando il panorama normativo e incoraggeranno gli investimenti degli utenti finali in soluzioni di automazione e controllo, soprattutto sistemi di sicurezza.

“I progetti normativi della Commissione Europea sono stati mirati all’applicazione di standard e norme di sicurezza esclusivi che regolano tutti i segmenti del settore oil & gas”, spiega Sundaram. “In effetti, porre l’enfasi sui più elevati livelli di sicurezza dei processi persuaderà gli utenti finali ad adottare ed implementare sistemi di sicurezza e controllori logici programmabili (PLC) di fascia alta nelle proprie piattaforme oil & gas.”

Sebbene queste siano tendenze positive, i principali operatori del mercato ammettono che l’attuale incertezza economica ha il potenziale di frenare i nuovi investimenti e rallentare gli ordini, influenzando i margini di profitto e la redditività nel breve periodo.

“Tuttavia, si prevede che complessivamente il bisogno di automazione nel settore oil & gas sarà elevato, e che una rapida risoluzione della crisi dell’Eurozona promuoverebbe gli investimenti e, conseguentemente, aiuterebbe la crescita a lungo termine del mercato delle soluzioni di automazione e controllo”, conclude Sundaram.

Frost & Sullivan

Lascia un commento

Message:

Name: *